Parere in tema di acquisto di cittadinanza tedesca da parte di un cittadino americano


LEGAL OPINION

 

The first check was to verify if the grandparents, O.F. and his wife G.E.B., emigrating to the USA, had lost their German citizenship and especially when. 

The law on German citizenship, in fact, in the version of 1871-1914 established that a German automatically lost citizenship if he resided outside Germany for more than 10 years.

In this case, it is usually not possible to apply for a “claim” of German citizenship in relation to ancestors who immigrated to the United States before 1904.

O.F. emigrated from Germany in 1923, and his future wife G.E.B. in 1925, i.e. after 1914 and, therefore, did not lose their German citizenship.

It seems, however, that the Fs lost it by naturalization, having requested the acquisition of American citizenship in 1931 and 1932, respectively.

The second check was made on the transmission of German citizenship to her daughter M.G.F. who could have lost it following the naturalization of both parents.

The F. grandparents lost their German citizenship after the birth of their daughter M.G.F. (1929) and therefore, the latter is, by right of blood, German.

The client or her brothers and sisters, can therefore apply for German citizenship by descent of their grandparents and, from these, from their mother, M.G.F.

To this end, a certificate of citizenship must first be requested.

The relevant forms as well as extensive information on the requirements are also available in English on the website of the Bundesverwaltungsamt (Federal Administrative Office).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Due cittadini tedeschi, moglie e marito, emigrano in USA. La legge sulla cittadinanza tedesca nella versione del 1871-1914 stabiliva che un cittadino tedesco perdeva automaticamente la cittadinanza se risiedeva fuori dalla Germania per più di 10 anni.[1]

In tale caso, di solito, non è possibile richiedere una “rivendicazione” di cittadinanza tedesca relativamente agli antenati immigrati negli Stati Uniti prima del 1904. I due cittadini stranieri, hanno lasciato la Germania nel 1923, ossia successivamente al 1914 e, pertanto, non hanno perso la cittadinanza tedesca. I coniugi perdano per naturalizzazione la cittadinanza tedesca avendone richiesto l’acquisizione della cittadinanza americana rispettivamente nel 1931 e 1932. La propria figlia mantiene la cittadinanza tedesca a seguito della naturalizzazione di entrambi i genitori?[2] I nonni hanno perso la cittadinanza tedesca successivamente alla nascita della propria figlia (1929) e dunque, quest’ultima è, per diritto di sangue, tedesca. I discendenti di quest’ultima, potranno chiedere la cittadinanza tedesca per discendenza dei propri nonni e, da questi, dalla propria madre.

In Germania, a tal fine si deve richiedere prima un certificato di cittadinanza. I relativi moduli nonché ampie informazioni in merito ai presupposti sono reperibili anche inglese sul sito internet del Bundesverwaltungsamt (Ufficio Amministrativo Federale) [3]

 

 ______________________

APPROFONDIMENTI

[1] Nel periodo dall’01.01.1871 al 31.12.1913

[https://italien.diplo.de/it-it/service/cittadinanza/1439926]

[2] In via di massima, nella legislazione tedesca in materia di cittadinanza vale il principio della discendenza (ius sanguinis). Ne risulta che la cittadinanza tedesca viene acquisita per discendenza da genitori tedeschi senza tener conto del luogo di nascita (§ 4 comma 1 della Legge sulla Cittadinanza). [https://italien.diplo.de/it-it/service/cittadinanza/1439926]

Ed ancora: La “legge di cittadinanza tedesca applicabile” afferma che “i figli nati in matrimonio tra il 1 ° gennaio 1914 e il 31 dicembre 1974, hanno acquisito la cittadinanza tedesca solo se il padre era un cittadino tedesco al momento della loro nascita”.

[3] Potrebbe essere utile richiedere informazioni via email a: staatsangehoerigkeit@bva.bund.de