DISCENDENZA IURE SANGUINIS parte 2

Lo straniero nato in uno Stato che lo riconosca suo cittadino per nascita e che sia discendente di avo cittadino italiano, può chiedere che gli venga riconosciuta la cittadinanza italiana per diritto di sangue. Il nostro ordinamento ha riconosciuto alla donna la facoltà di trasmettere la cittadinanza italiana ai figli con la Costituzione del 1948.

LA TRASMISSIONE DELLA CITTADINANZA PER DISCENDENZA “IUS SANGUINIS”

La trasmissione della cittadinanza per    discendenza “ius sanguinis”   Non in tutti gli Stati infatti, vige la regola della linea di sangue. Negli Stati americani vige infatti quella dello ius soli: la cittadinanza si acquista nel Paese ove si nasce, indipendentemente dalla nazionalità dei genitori. In Italia, invece, chi è nato in uno Stato in cui […]