DIRITTO ALL’INTERPRETE

Il termometro dell’auto segna 35 gradi e sono in procinto di entrare in un Istituto carcerario. Certo non é San Quentin, o Sing Sing, ma é sempre un carcere. Il mio cliente é un giovane pakistano accusato di tentato omicidio verso un suo connazionale. Apparentemente mite, mi riferiscono essere analfabeta. Le pesanti porte si aprono […]